Nitto ATP Finals Berrettini, che dolore!

Nella serata iniziale delle ATP Finals, Matteo Berrettini cede il passo a Zverev per infortunio. A rischio la sua partecipazione al resto del torneo.

Nitto ATP Finals Berrettini, che dolore! Un dolore condiviso dal pubblico delle grandi occasioni che, in quel di Torino, si era radunato per vedere lui, unico italiano in corsa, a rappresentare i più grandi giocatori di questa stagione.

E, invece, il pianto di Matteo, quel “non ce la faccio” detto dopo un dritto mandato a rete, ma soprattutto dopo il time out richiesto per farsi trattare dai medici, ci ha reso partecipi della sua sofferenza che, lo ripetiamo, è anche un pò la nostra. Lo stesso Zverev sembra affranto quando va incontro a Matteo, lo abbraccia e poi si avvicina alle telecamere dove, invece, che siglare la vittoria con un firma, disegna una faccina con gli angoli della bocca verso il basso.

Non parla, Alexander Zverev, di quel favoloso primo set giocato contro Matteo Berrettini ma si dispiace per l’amico/rivale contro il quale stava giocando un ottimo tennis, sotto gli occhi entusiasti del pubblico italiano. 

Ma cosa è successo a Matteo? Il tennista romano è sceso in campo alla grande, ha sprecato tre set point e ha lasciato a Zverev il primo set per 7 giochi a 6. All’inizio del secondo la chiamata dei medici e poi lo stop. Pare si tratti di quel problema agli addominali già sofferto all’Australian Open e che ora fa tremare il suo manager, Ivan Ljubicic, ma soprattutto il suo capitano Filippo Volandri che lo vorrebbe in campo prossima settimana per gli incontri di Coppa Davis.

Fa male vedere questo gigante in lacrime al quale, sì, bisogna dirlo, la sfortuna ha giocato un brutto scherzo. Adesso, dopo tutti i controlli del caso, attendiamo di vedere se Matteo riuscirà a recuperare per martedì, diversamente entrerà  in gioco la riserva: Jannik Sinner.