Monte-Carlo Masters: vincono tutti i big, Fognini si arrende a Dimitrov

Rafa_Nadal_Montecarlo_2015

Al Monte Carlo Rolex Masters avanzano Federer, Nadal e Raonic mentre il nostro Fabio Fognini si arrende a bulgaro Dimitrov

Arrivano i big al Monte Carlo Rolex, il torneo su terra battuta che, organizzato dalla SMETT (Société Monégasque pour l’Exploitation du Tournoi de Tennis, apre la la stagione europea delle più importanti competizioni del circuito mondiale.

Giunto alla stagione numero 108 il prestigioso Monte-Carlo Rolex Masters non delude le aspettative tanto per il pubblico partecipante, sempre numeroso, quanto per lo spettacolo, sempre avvincente visti i nomi dei partecipanti.

Nella giornata di ieri, tanto per gradire, sono scesi in campo alcuni dei grandi big che, senza troppa fatica, hanno liquidato i rispettivi avversari.

Roger Federer ha vinto, infatti, con un secco 6/2 6/1 su Jeremy Chardy, punteggio replicato da Rafa Nadal che si è imposto, invece, su un altro francese, Lucas Pouille.

Un pò più combattuto il match di Milos Raonic che, sempre in due set, ha vinto su Joao Sousa per 6/3 7/6(4). Vince anche Tomas Berdych su Sergiy Stakhovsky  per 64 76(2), così come Stan Wawrinka ha inflitto a Monaco un 61 64.

Non è andata meglio al nostro Fabio Fognini che, invece, si è dovuto arrendere ai colpi di Grigor Dimitrov, numero 11 nel ranking ATP.

Non riuscivo a rispondere, non riuscivo a bloccare forte la palla, lui mi ha continuato a servire vicino alle righe e, comunque bene, ogni qual volta ne ha avuto bisogno“, dirà Fognini al termine di un incontro dove, in effetti, il bulgaro ha dominato.

Per Fognini una sola palla break in tutto il match, peraltro annullata da Dimitrov, e un timido tentativo di ripresa nel secondo set, purtroppo non sufficiente a superare un avversario solido e determinato.

Incontro concluso in poco più di un ora con punteggio finale 6/3  6/4 per Grigor Dimitrov.

Fuori anche Andreas Seppi che, dopo la sconfitta in singolo contro Robredo, deve dire addio al doppio causa problemi all’anca. Per lui, che giocava in coppia con l’ucraino Sergiy Stakhovsky, è arrivato il ritiro proprio mentre giocava contro gli spagnoli  Verdasco-Robredo  per il riacutizzarsi dei dolori all’anca sinistra.

Gli italiani ancora in gioco al Monte Carlo Rolex Masters rimangono, dunque, Fabio Fognini e Simone Bolelli che oggi, in doppio, affronteranno la coppia J. Rojer (NED) / H. Tecau (ROU)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.