Atp Finals: Murray vince su Djokovic e conferma la leadership

Atp Finals: Murray vince su Djokovic e conferma la leadership. Il numero 1 al mondo annulla il serbo aggiudicandosi la finale in due set

Atp Finals: Murray vince su Djokovic e conferma la leadership .

Il cerchio si chiude con Andy Murray al vertice del ranking ATP. Lo scozzese interrompe, così, il dominio del trio Federer-Nadal-Djokovic che durava incontrastato da ben 12 stagioni e appone il sigillo di nuovo numero 1 al mondo.

La finale alla O2 Arena di Londra ha visto i due più forti giocatori al mondo, Andy Murray e Novak Djokovic, scontrarsi per il primato in un’atmosfera di tensione palpabile con mano.

Tensione che, forse, ha giocato brutti scherzi ad un Novak Djokovic incredibilmente falloso al punto che, il primo set, è volato nelle mani di Murray in soli 41 minuti di gioco con il punteggio di 6 giochi a 3.

Evidente la supremazia dello scozzese anche ad inizio secondo set con un parziale 4-1 a vantaggio dello scozzese e ben 16 punti a 6 messi a segno.

A questo punto arriva, però, la reazione del serbo che recupera 3 giochi, ma è Murray avanti 5-4 e servizio.

A quel punto l’emozione per lo scozzese è visibile al punto che la mano gli trema.

Murray va avanti 40-30 e prova a mettere a segno il primo match point. Nulla di fatto, però, perché il serbo non molla e annulla aggredendo l’avversario.

Al secondo  match point la O2 Arena è muta per la tensione, ma ancora una volta i festeggiamenti sono rinviati grazie alle bordate messe a segno da Djokovic.

Inizia uno scambio infinito tra i due contendenti con Djokovic all’attacco e Murray in  trincea a difendere, fino a quando gli arriva il terzo  match point e la possibilità di chiudere definitivamente i conti.

Opportunità che lo scozzese non manca grazie all’out dell’avversario che lo incorona Re dei Re di fronte ad un pubblico in visibilio.

Atp Finals: Murray vince su Djokovic e conferma la leadership mondiale nonché il suo primo Master di fine anno vinto in carriera.

Complimenti.