Miami: è tempo di big, ma Berrettini è già fuori.

Al secondo Masters 1000 di stagione scendono in campo i Top con Berrettini già eliminato per mano del polacco Hurkacz. Oggi debutto nel main draw per Sonego.

Miami: è tempo di big, ma Berrettini è già fuori .

Ancora qualche match del primo turno da completare, per via della pioggia che ha interrotto i giochi, e poi anche a Miami, secondo Masters 1000 di stagione, si entrerà nel vivo del tabellone principale.

In campo 15 fra i migliori 17 al mondo.

Assenti, lo ricordiamo, Juan Martin Del Potro e Rafa Nadal, entrambi fermati da problemi alle ginocchia.

Alla testa del seeding ci sarà, naturalmente, Novak Djokovic con Sasha Zverev a seguire in seconda posizione e il neo vincitore di Indian Wells, Dominic Thiem, a chiudere i primi tre favoriti.

Presente anche Roger Federer, finalista ad Indian Wells e, in quinta posizione fra le testa di serie, Kei Nishikori seguito da Kevin Anderson, John Isner e Stefanos Tsitsipas.

Il vantaggio per le 32 teste di serie è il passaggio diretto al secondo turno.

Fra gli italiani godranno del “bye“, Marco Cecchinato e Fabio Fognini che affronteranno, rispettivamente,  il vincente tra la wild card Christopher Eubanks, e Damir Dzumhur, mentre per il ligure ci sarà l’argentino Guido Andreozzi, numero 80 Atp.

Matteo Berrettini out a Miami

Non bene, invece, l’esordio per Matteo Berrettini che, numero 52 nel ranking mondiale, ha affrontato il polacco Hubert Hurkacz, numero 54 Atp nonché reduce dai quarti di finale ad Indian Wells.

Matteo, vincitore del Challenger di Phoenix di scorsa settimana, ha ceduto in poco più di 1 ora al polacco con punteggio finale di 6-4 6-3.

Oggi, invece, esordio nel tabellone principale per Lorenzo Sonego che, promosso dalle qualificazioni, dovrà vedersela con lo slovacco Martin Klizan, numero 48 Atp.

In campo anche un altro italiano, Thomas Fabbiano, che, come dicevamo, a causa della pioggi non ha potuto completare il suo match.

Pr lui si riparte dal 4-6 del primo set e 3-0 di vantaggio nel secondo contro il bielorusso Ilya Ivashka, numero 110 in classifica.

A Miami: è tempo di big, ma Berrettini è già fuori.

Si attendono, dunque, gli incontri delle 32 teste di serie che se la vedranno sui rinnovati campi in cemento dell’Hard Rock Stadium, location dei Miami Dolphins, la locale squadra di football NFL.