Miami: Federer facile su Anderson, è semifinale

6-0 6-4 per Federer su Anderson e semifinale conquistata. Prossimo step contro Shapovalov, mentre nella parte alta del tabellone Isner affronterà Auger-Aliassime

Miami: Federer facile su Anderson, è semifinale

Dopo la vittoria di John Isner su Bautista Agut, e quella di Félix Auger-Aliassime su Borna Coric, si sono delineati gli altri due semifinalisti del Miami Open.

I primi a scendere in campo, per la parte bassa del tabellone, sono stati Denis Shapovalov e Frances Tiafoe.

Un duello sotto il segno della Next Gen che ha visto trionfare, in rimonta, Shapovalov, numero 23 del ranking mondiale e 20esima testa di serie al Masters americano.

Due ore e mezza di battaglia dalla quale il canadese è uscito vittorioso grazie al punteggio di 6/7 6/4 6/2 che gli consentirà di giocare la sua terza semifinale in un Masters 1000 (le altre risalgono al Canada 2017 e Madrid 2018).

Per Denis ci sarà un “osso duro” : quel Roger Federer, con il quale non ha mai giocato, e che qui a Miami si è aggiudicato già tre titoli (2005 – 2006 – 2017).

Federer brilla su Anderson

Quanto a King Roger, che dire? Dall’alto dei suoi 37 anni è ancora solido e vincente. Basti dire che gli è bastata 1 ora e 25 minuti per piegare  il sudafricano Kevin Anderson, numero 7 del ranking e sesto favorito del tabellone.

A discolpa di Anderson c’è da dire che è da poco rientrato nel tour a causa di un problema al gomito che lo ha tenuto fermo per qualche tempo, ma tant’è che Roger Federer è sempre lì, pronto a mettere al sua firma.

Come dicevamo, incontro finito piuttosto velocemente con punteggio finale in favore dello svizzero di 6/0 6/4.

A Miami: Federer facile su Anderson, è semifinale contro Denis Shapovalov da giocarsi intorno alla mezzanotte di oggi.