Bercy a Djokovic

Djokovic conferma la sua leadership e piega Medvedev in tre set vendicando, così, la sconfitta agli US Open di qualche mese fa.

Bercy a Djokovic che si “vendica” della sconfitta patita agli Us Open di settembre, quando il russo Daniil Medvedev gli impedì di conquistare il Grande Slam. Quella andata in scena ieri sui campi del Rolex Paris Masters è stata una battaglia combattuta da ambo le parti e che si è protratta per oltre due ore.

All’avvio il russo ha subito ingranato bene strappando il servizio al serbo che, sotto, per 2 game a 0, è ripartito alla grande infilando 3 game di fila all’avversario, portandosi, così, in vantaggio per 3 a 2. Ma Medvedev, con la freddezza che lo contraddistingue, non solo pareggia i conti ma riconquista il vantaggio e poi chiude agevolmente il primo set con un parziale di 6 giochi a 4.

Nel secondo set non manca la reazione di Djokovic che, con numeri pazzeschi, strappa il servizio all’avversario si porta sul 3-1, mantenendo il vantaggio fino al 5-3.Con un ace più che decisivo, il serbo chiude i conti e allunga la partita al terzo set. Gli scambi diventano importanti, ma Djokovic sembra avere una marcia in più rispetto a Medvedev. Il serbo mette a segno, infatti, 4 game consecutivi e arriva a servire per il match forte di un 5-2 a suo favore. Non gli riesce il colpaccio perché il russo non demorde e con un rovescio a rete porta a casa il game accorciando le distanze sul 3-5.

Al servizio c’è, ora, Medvedev che potrebbe riaprire la partita, ma dall’altra parte Djokovic sembra essere invincibile. Mette a segno, infatti, il primo match point a disposizione con un dritto longilinea da applauso. Bercy a Djokovic, dunque, che conquista così il suo sesto titolo in quel del Rolex Paris Masters con un punteggio di 4-6 6-3 6-3 e chiude a 37 titoli vinti nei Masters 1000 e 86 in carriera.

Con questa vittoria Novak Djokovic conferma più che mai la posizione in vetta alla classifica mondiale, leadership che lo vedrà come l’uomo da battere alle Nitto ATP Finals in scena a Torino da questa domenica.