Djokovic riceve l’esenzione per partecipare agli Australian Open

Djokovic riceve l’esenzione per partecipare agli Australian Open : il numero uno al mondo ha, infatti, confermato sui Social di aver ricevuto un’esenzione medica che gli consentirà di prender parte al primo Slam dell’anno, dove è imbattuto da tre anni di fila e con 9 titoli all’attivo. 

Il serbo, tuttavia, non ha ancora dichiarato quale sia il suo status vaccinale, anche se si è sempre descritto come “No Vax” al punto da non essersi mai sottoposto ad un vaccino.

La maggior parte della stampa e degli utenti Social hanno contestato la decisione presa dagli organizzatori facendo intendere che lo status di numero uno al mondo potrebbe averlo aiutato.

La scrittrice Samantha Lewis è arrivata a sostenere che gli australiani hanno il “dovere patriottico” di sostenere le leggi vigenti e, pertanto, di fischiare Djokovic al torneo, visto quello che ha passato la città di Melbourne (ricordiamo che la metropoli Down Under ha vissuto il lockdown, causa COVID-19, più lungo al mondo); secondo la Lewis è assurdo che un tennista non vaccinato riceva un esenzione medica per prendere parte al torneo.

Di fatto, come già anticipato, non sappiamo quale sia la situazione vaccinale del tennista serbo perché lo stesso non si è mai pronunciato sulla questione.

Djokovic è sempre stato amato dal pubblico australiano anche grazie alle imprese viste nello Slam, ma adesso dopo quello che per alcuni di loro è percepito come uno “scandalo”, come reagiranno?