A Monte Carlo impresa Davidovich Fokina che batte Djokovic e va agli ottavi

Primo giocatore ad accedere agli ottavi del Masters 1000 monegasco, Davidovich Fokina annulla il n° 1 al mondo in 3 set pieni di sorprese

A Monte Carlo impresa Davidovich Fokina che batte Djokovic e va agli ottavi di finale del terzo Masters stagionale dimostrando che, il suo buon risultato sulla terra battuta dello scorso anno, non era un caso.

E’ una prestazione più che convincente quella di Alejandro Davidovich Fokina  che, fra qualche alto e basso, vince la partita della vita contro il n° 1 al mondo Novak Djokovic.

Un Djokovic, dobbiamo ammetterlo, non in piena forma ma al 60 – 70% delle sue capacità e visibilmente in difficoltà, anche mentalmente, probabilmente per la mancanza di tennis giocato.

Lento, falloso, con un servizio che non è il suo: questo il n° 1 al mondo ai nastri di partenza dopo le sole 4 partite giocate in questo 2022. 

Primo game di servizio e già tre palle break da annullare che, Davidovich riesce a concretizzare nel terzo game.

Dal 3-1 il serbo, vittima di troppi errori gratuiti, riesce a risollevarsi parzialmente rimontando uno dei due break ma sul 5-3 per lo spagnolo, Nole cede ancora la battuta e quindi il set.

Il serbo sembra risollevarsi nel secondo parziale, ma soltanto a sprazzi.

Dopo soli 15 minuti Davidovich Fokina è avanti per 3-0, ma quando sembra tutto già scritto, Djokovic risale e riesce a portarsi sul 4 pari.

Fokina con 3 doppi falli consecutivi rimette Djokovic in partita sul 5-4 e servizio, ma questa volta è il serbo a non approfittarne. 

Si arriva al tie break che Djokovic vince con un passante dei suoi.

Colpi di scena anche nel terzo e decisivo set dove lo spagnolo potrebbe allungare sul 3-0, ma non ne approfitta .

La svolta del match si ha quando Davidovich Fokina salva la palla del 2 pari e, di fatto, rompe la resistenza di Djokovic sigillando il 3-1.

Djokovic inizia a mostrare segni di nervosissimo e anche un calo di forza che, invece, non mancano dall’altra parte del campo. 

Si arriva al match point che il serbo salva, ma un suo errore sul secondo regala a Davidovich Fokina la partita della vita.

Partita che si chiude in 2 ore e 56 minuti di gioco con punteggio finale di 6-3 6-7 6-1 per Alejandro Davidovich Fokina che è il primo giocatore a qualificarsi agli ottavi di questa edizione dove affronterà il vincitore tra Goffin ed Evans.

“E’ una vittoria speciale per me che sono cresciuto guardando tutte le partite di Djokovic. Sono un suo grande fan. Mi sono concentrato fin dall’inizio perché sapevo che a lui mancava la confidenza di gioco visto che è stato fermo a lungo. Quando ha vinto il secondo set per me è stata dura mentalmente, ma mi sono detto che la partita era ancora aperta”.

Con queste parole Davidovich Fokina ha commentato la sua vittoria data, lo ripetiamo, da una buona prestazione, ma anche dai 51 gratuiti di Novak Djokovic che, dopo quella che riteniamo una sconfitta durissima, ha bisogno di tornare ai livelli che conosciamo.

Prossimi appuntamenti per lui i Masters 1000 di Madrid e Roma, ma probabilmente anche Belgrado e altri tornei che gli facciano macinare partite, a questo punto, fondamentali per la ritrovata forma.