Monte Carlo fatale per Fognini che si arrende a Tsitsipas

Il greco, detentore del titolo, vince facile su Fognini suo predecessore fra i campioni nel Principato e passa agli ottavi.

Monte Carlo fatale per Fognini che si arrende a Tsitsipas in un match giocato solo a metà dall’azzurro, predecessore del greco far i campioni del torneo.

C’erano in palio, per Fabio Fognini, i 500 punti del torneo vinto nel 2019, mentre per Stefanos Tsitsipas i 1000 dello scorso.

E, alla fine, l’ha spuntata il greco con un risultato che la dice lunga: 6-3 6-0 in un’ora e 10 minuti di gioco infuocato.

Eh sì perché che fra i due non corra buon sangue è cosa nota e Fabio non manca di rimarcarlo anche quest’oggi facendo notare, come già successo in passato, quanta “comunicazione” esista fra Tsitsipas padre e figlio ci sia nel bel mezzo dell’incontro.

Fognini invita l’arbitro ad intervenire secondo regolamento e, intanto, il punteggio a suo svantaggio è di 3 games a 0 che potrebbero diventare anche 4.

Fabio resiste, si porta sul tre pari, ma da lì sale (o forse dobbiamo dire scende il ligure?) il greco che va a chiudere agevolmente il primo parziale per 6-3.

Secondo set di nuovo a favore di Tsitsipas che parte con un break e Fognini che, dal canto suo, mette in campo doppi falli, erroracci e, sul 3-0, lancio della racchetta con relativo warning.

E’ un pò la resa dell’azzurro che, infatti, subisce un 6-0 e saluta il torneo più, come dicevamo, i 500 punti che, da lunedì, gli costeranno uno scivolone importante anche in classifica.

Stefanos Tsitsipas vola, invece agli ottavi dove incontrerà il vincitore tra Lorenzo Sonegooggi vittorioso su Ilya Ivashka – e Laslo Djere, che giocheranno nel primo match di domani, mercoledì 13 aprile.