Sarà Rune van de Zandschulp la finale a Monaco

Entrambi alla prima finale in un 250 ATP hanno sconfitto, rispettivamente, Oscar Otte e Miomir Kecmanovic. Domani la sfida per il titolo

Sarà Rune van de Zandschulp la finale a Monaco dopo le partite odierne che hanno premiato la giovane wild card danese e il 26enne olandese.

Per Holger Rune la finale arriva dopo un percorso che da Alexander Zverev, n° 1 del seeding, è passato da Jiri Lehecka, Emil Ruusuvuori e, quest’oggi, Oscar Otte.

Il match contro il tedesco era iniziato, in realtà, proprio a favore del giocatore di casa che, avanti 4-1, era più offensivo e sicuro del suo avversario. 

Ma poi c’è stata la reazione di Rune che è riuscito letteralmente a ribaltare la partita prendendone, di fatto, il comando.

Nulla da fare per Otte che, con troppi errori gratuiti, si è dovuto arrendere alla forza del danese con un doppio 6-4 in poco meno di 1 ora e mezza.

Più difficile l’altra semifinale, quella tra Botic Van de Zandschulp  e Miomir Kecmanovic che, in condizioni di umidità e freddo, hanno messo in campo la partita più lunga della settimana (quasi 3 ore) finita 2-6 7-6(4) 6-4 in favore dell’olandese.

“Sono piuttosto stanco in questo momento. È stata una lunga partita in condizioni difficili”, 

ha dichiarato Van de Zandschulp al termine dell’incontro, a differenza del suo avversario di domani che, invece, ha detto:

“Sto migliorando giorno dopo giorno; d’altra parte se ambisco al n° 1 da qualche parte devo cominciare”.

Dichiarazione che la dice lunga su quanto sia carico Holger Rune il quale è il terzo finalista più giovane al BMW Open e si candida a diventare il terzo campione più giovane dopo Guillermo Perez-Roldan che lo vinse all’età di 17 anni nel 1987 bissando l’anno successivo.

In palio, oltre al montepremi,  una BMW i4 M50 100% elettrica che sotto vediamo con il capo della regione Europa del Gruppo BMW Bernhard Kuhnt e con il direttore del torneo Patrik Kühnen.

Nel caso vincesse Holger Rune sarà necessario che si attrezzi di patente visto che, al momento, ne è sprovvisto! Ma, giustamente, al momento non è questa la sua principale preoccupazione.

Le finali del BMW Open by Amex 

Come detto la finale in singolo si giocherà domani alle 13,30 tra Holger RuneBotic Van de Zandschulp, mentre il doppio vedrà opposte la coppia tedesca Kevin Krawietz Andreas Mies contro  Rafael Matos e  David Vega Hernandez.