Zverev: tutta un’altra marcia! Supera Aliassime ed è semifinale

Bella prova del n° 2 del seeding che in due set liquida il canadese e raggiunge Tsitsipas in semifinale

Zverev: tutta un’altra marcia! Supera Aliassime ed è semifinale al Mutua Madrid dove difende il titolo vinto lo scorso anno.

Nell’ultimo match di giornata si affrontano i giustizieri dei due italiani, fino ai ieri ancora in campo: Alexander Zverev, detentore del titolo e vincente su Musetti, contro Felix Auger-Aliassime che ha eliminato, invece, Jannik Sinner.

Incontro che inizia con Aliassime al servizio e vantaggio, subito pareggiato da Sascha.

Nel terzo gioco Zverev si procura tre palle break e finalizza alla prima portandosi, così, sul 2-1 subito confermato grazie anche ad un potente schiaffo al volo.

Aliassime accorcia le distanze sfruttando qualche imprecisione di Sascha che poi consolida il vantaggio di 4-2 lasciando a 0 il suo avversario.

83% di punti sulla prima, fino a questo momento, per Sascha che sfrutta il servizio e, ancora a 0, chiude il 5-3.

Aliassime prova a rimanere nel set facendo leva sulla battuta, ma Sascha tira fuori un dritto spettacolare sul quale Felix non può fare nulla e, con una palla corta, si procura la palla break valida anche per il set, chiuso da un altro dritto incrociato.

Un Sascha aggressivo, non solo sul servizio, sigla il 6-3 del primo parziale dopo 33 minuti di gioco.

Avanti 40-15, Sascha commette due doppi falli, ma con un bel dritto si porta in vantaggio e tiene la battuta, grazie ad un rovescio in rete di Aliassime.

A seguire arriva il break per una serie di errori del canadese e 2-0 per Zverev che, nel suo turno di battuta si trova sotto 0-30 ma recupera in fretta con un’ottima prima seguita da dritto vincente e, ancora rovescio vincente per il 30 pari.

Qualcosa non gira con il servizio per Sascha che commette 3 doppi falli, ma gli errori di Aliassime gli consentono di consolidare il vantaggio di 3 giochi a 0.

Aliassime prova a rimanere in partita accorciando le distanze sull’1-3, ma dall’altra parte c’è uno Zverev più che perfetto che continua nella sua corsa: 4-1 per lui.

Game lunghissimo il 6°, con quattro palle break annullate dal canadese e poi servizio mantenuto tra gli applausi del pubblico.

Primo break subito da Sascha e Aliassime si avvicina: 4-3 per poi pareggiare i conti.

Altro game ai vantaggi che si prolunga, ma Alex annulla una palla break e, al secondo vantaggio, finalizza, con uno splendido schiaffo al volo, il 5-4.

Nel game che potrebbe risolvere il match o riaprirlo, Aliassime salva due match point e allunga sul 5 pari.

Sascha vuole la partita, lascia a 0 il suo avversario e si riporta in vantaggio per il 6-5 e servizio di Aliassime.

Al primo match point, errore del canadese e Zverev va a vincere una partita non facile nella quale ha dimostrato di avere, sia a livello mentale che fisico, una marcia in più.

Un’altra ottima prova del n° 2 del seeding che, dopo quasi 2 ore di match finito per 6-3 7-5, affronterà Stefanos Tsitsipas per quella che possiamo considerare la rivincita della semifinale giocata a Monte Carlo.