Matteo e Jacopo Berrettini, entrambi agli ottavi di Acapulco

Doppia festa in casa Berrettini con entrambi i fratelli agli ottavi del ATP 500 di Acapulco grazie al ritiro degli avversari

Matteo e Jacopo Berrettini, entrambi agli ottavi di Acapulco con un piccolo aiuto: il ritiro degli avversari.

Niente accoppiata di doppio (dove comunque i ragazzi erano presenti), ma passaggio che riguarda il singolo dove Jacopo Berrettini è approdato dalla qualificazioni mentre Matteo ha usufruito di un bye al primo turno.

All’Abierto Mexicano Telcel¬†in scena sul cemento all’aperto di Acapulco, Matteo Berrettini, numero 24 del mondo, ha fatto il suo esordio in campo contro Alex Molcan, numero 57 del mondo.

L’azzurro ha giocato, e vinto, sette game prima che lo slovacco , abbandonasse la partita per un infortunio al polso sul punteggio di 6-0 1-0 per Matteo.

Berrettini, che lo scorso anno si ritirò proprio qui per un infortunio agli addominali, può dunque festeggiare la sua prima vittoria stagionale dopo la United Cup.

Per lui ci sar√†, ora, lo svedese Elias Ymer,¬†numero 178 del mondo, che l’azzurro ha sconfitto in entrambi gli scontri diretti.

Ma, come dicevamo, in casa Berrettini si brinda anche a Jacopo, che conquista la sua prima vittoria ATP in carriera dopo aver ottenuto una wild card per le qualificazioni, ed essere riuscito ad accedere al main draw grazie alle vittorie contro il francese Blancaneaux e il connazionale Darderi. 

Al momento numero 852 del mondo, potrebbe, grazie a questa traguardo, entrare in Top 500.

Jacopo Berrettini ha superato, infatti, Oscar Otte, numero 78 ATP, che, nel corso del tie break del secondo set, ha accusato un problema al ginocchio e si è poi ritirato quando era sotto per 3-6, 7-6 (7-3), 2-1. 

Agli ottavi, Berrettini Jr affronterà Alex De Minaur, numero 24 del mondo, che ha dominato per 6-1 6-2 il diciassettenne messicano Rodrigo Pacheco Mendez.

Toccante la dichiarazione di Jacopo per il fratello Matteo:

“Senza di lui non sarebbe stato possibile. Non solo per la wild card ma per tutto. Lui √® la mia ispirazione; √® davvero un vero campione e una bravissima persona. Per me √® la persona pi√Ļ importante della mia vita”.

Info autore dell'articolo