Zverev a un passo dai quarti a Indian Wells, ma Medvedev lo stoppa

Passa chi sbaglia di meno e, in questo caso, lo fa Medvedev che, con l’incognita campo e una storta, rimonta l’avversario e vince al terzo set.

Zverev a un passo dai quarti a Indian Wells, ma Medvedev lo stoppa come solo lui sa fare: lo sfinimento!

Un incontro lungo, equilibrato e giocato fino all’ultimo punto quello tra Alexander Zverev e Daniil Medvedev sul cemento di Indian Wells.

Terreno che non piace al russo così come ampiamente fatto notare a tutti i presenti, arbitro compreso:

“Questo campo andrebbe vietato, è vergognoso per questo sport …  e lo chiamano campo duro?! Che vergogna, fa schifo (…) Se permettono che giochiamo su questa roba, allora io mi permetto di fare quello che voglio”

Ha dichiarato nel bel mezzo della partita un Medvedev innervosito dalla lentezza, a suo dire, del terreno di gioco che, secondo lui, interferiva con la sua prestazione.

E, a proposito di prestazione, non brillano i due contendenti entrambi ancorati a fondo campo in quello che sembrava più un palleggio ad altissimo livello, piuttosto che un match con attacchi e soluzioni tattiche studiate ad hoc.

A onor del vero Zverev, nel primo set, ha provato a variare un pò il gioco con qualche discesa a rete, accelerazioni anticipate opposte a qualche palla corta, ma Medvedev è stato bravo a mantenere l’equilibrio e, sotto 5-6, a salvare ben tre set point.

L’occasione per Sascha arriva al tie break che finalizza lasciando 5 punti al suo avversario, piuttosto falloso e, di conseguenza, nervoso.

Sfogo di Daniil come sopra riportato e poi ripresa delle competizioni con Zverev all’attacco e gran difesa del russo che, in vantaggio per 3-2, cade a terra bloccando il piede sulla scritta Indian Wells.

Passato lo spavento si prosegue con palle break salvate da entrambe le parti e, ancora una volta, tie break a decidere.

Medvedev lascia 5 punti al tedesco e, in una situazione di perfetta parità, si va al terzo e decisivo set.

Zverev appare distratto al contrario di Daniil pronto a salire 5-4 e servizio. 

Qui fallisce un match point, si fa recuperare e, a questo punto, è Zverev a non crederci abbastanza: commetto doppio fallo e si brekkare.

Al servizio per il match, Medvedev non sbaglia: chiude con 7-5 e accede ai quarti di finale contro Alejandro Davidovich Fokina.

Dopo 3 ore e 17 minuti di gioco Zverev a un passo dai quarti a Indian Wells, ma Medvedev lo stoppa con il punteggio di 6-7(5) 7-6(5) 7-5.

Info autore dell'articolo