A Miami Sinner batte Dimitrov e vola agli ottavi contro Rublev

Sinner c’è! E’ il caso di dirlo dopo l’ottima prestazione contro Grigor Dimitrov, battuto in due set per 6-3 6-4. Avanzano anche Alcaraz e Rune

A Miami Sinner batte Dimitrov e vola agli ottavi contro Rublev che, come l’altoatesino, sembra essere in un periodo di ottima forma.

6-1 6-2 è, infatti, il punteggio con il quale il russo ha battuto Kecmanovic e 2 pari i precedenti con Jannik, fermo restando che nell’ultima sfida fra i due, al Roland Garros, l’azzurro si ritirò.

Detto questo veniamo all’incontro con Grigor Dimitrov, avversario assolutamente da non sottovalutare.

Pregevoli le soluzioni adottate dal bulgaro per contrastare un Jannik Sinner praticamente perfetto tanto al servizio, quanto da fondo, ma non abbastanza per contenere grinta e continuità dell’italiano.

Un break nel quinto game lasciato a zero e quello decisivo nel nono, hanno consentito a Sinner di aggiudicarsi il primo parziale con un netto, ma non facile, 6-3.

Nel secondo è Dimitrov a brekkare in apertura per poi confermare con un  2-0, pareggiato da Jannik ai vantaggi del quarto.

Il braccio di ferro fra i due è andato avanti fino al decimo gioco, quando Sinner ha definitivamente chiuso i conti con un 6-4 risolutivo.

Jannik Sinner si impone, dunque, su Grigor Dimitrov per 6-3 6-4 e accede agli ottavi di finale dove incontrerà Andrey Rublev.

Gli altri match al Miami Open

Si confermano, nella notte italiana, anche il n° 1 al mondo Carlos Alcaraz che, con un 6-0 7-6, batte Lajovic e prosegue nella sua straordinaria striscia di risultati positivi.

Sempre in tema di giovani promesse, vince Holger Rune contro Diego Schwartzman (6-4 6-2), così come Taylor Fritz che con un doppio 6-4 si è sbarazzato di Denis Shapovalov.

In casa Italia grande attesa per l’altro azzurro in campo, Lorenzo Sonego, che stanotte affronterà il non semplice incontro con Frances Tiafoe.

Info autore dell'articolo