Niente sorpasso per Sinner, in finale andrà Alcaraz

Partita interrotta dalla pioggia e poi terminata al terzo set con vittoria di Alcaraz. Qualche problema fisico per Sinner che però ammette: Carlos ha meritato.

Niente sorpasso per Sinner, in finale andrà Alcaraz che quest’oggi, ad Indian Wells, ha superato l’altoatesino in tre set.

Si interrompe, così, la striscia positiva di 19 vittorie di uno Jannik Sinner dominante anche nel primo parziale interrotto, per pioggia, dopo appena tre game.

Simpatici i due atleti che escono insieme dal campo ridendo e ricordando che, ad Alcaraz, tra api e pioggia questo torneo ne sta facendo vedere davvero di tutti i colori!

Al rientro in campo è ancora Jannik a ripartire in quarta, ma già dall’avvio del secondo set è chiaro che Carlos Alcaraz è tornato: poche sbavature a tanta aggressività per lui ora in situazione di pareggio.

Terzo e decisivo parziale quasi copia del precedente con Jannik poco produttivo sul servizio e Carlos esplosivo.

Una caduta per Jannik lo ha messo alla prova fisicamente, ma come ha ammesso lo stesso giocatore: “niente scuse!”.

“Alcaraz? Sei sempre impressionato quando giochi contro di lui, si muove molto, molto velocemente. Soprattutto su questo campo, dove la palla rimbalza molto alta, non è facile giocare contro di lui, perché può giocare con molti effetti. Ma quello che mi è mancato oggi è stato il fatto di essere stato troppo prevedibile: facevo sempre le stesse cose, il che nella mia mente mi deludeva, penso che questa sia la lezione per oggi (…)Carlos ha meritato di vincere. Nessuno lo deve mettere in dubbio. Ho sbagliato tante palle che avevo sulla corda, può succedere. Devo capire le motivazioni col mio team. A questo livello appena scendi del 2% rischi di perdere, non puoi permettertelo”. 

Ha commentato Jannik per il quale non ci sarà il sorpasso nel ranking mondiale, ma la conferma della terza posizione.

1-6, 6-3, 6-2 in poco più di due ore di gioco è il punteggio di questa semifinale che concede ad Alcaraz la possibilità di difendere il titolo vinto lo scorso anno

Lo farà affrontando Daniil Medvedev, vincente a sua volta, su Tommy Paul.

Info autore dell'articolo