E’ ancora Alcaraz il campione di Indian Wells

Tanto combattuto il primo set contro Medvedev, quanto scivolato via in un attimo il secondo. Carlos Alcaraz si aggiudica finale e titolo ad Indian Wells per 7-6 6-1

E’ ancora Alcaraz il campione di Indian Wells che, in una finale un pò atipica, sconfigge Daniil Medvedev per 7-6 6-1.

Niente rivincita, dunque, da parte del russo e fiducia ritrovata per lo spagnolo, “a secco” di titoli da Wimbledon 2023.

Abbiamo parlato di finale atipica perché se è vero che il primo set è stato equilibrato, nel secondo Medvedev non sembrava lui o, forse, è il caso di dire che Carlos Alcaraz ha dilagato al punto da annientare l’avversario in poco più di mezzora!

Intanto, vinto il sorteggio, lo spagnolo ha scelto di rispondere trovandosi sotto per 3-0 e costretto a fondo campo dalle possenti diagonali del russo.

Il pareggio arriva all’ottavo game, poi è di nuovo Medvedev a portarsi avanti con un ace, ma dopo un’ora di gioco si giunge al tie break.

Qui è Alcaraz a tirar fuori le unghie e guidare fino al 5 pari che poi si trasformerà in set a suo favore.

Il secondo parziale è dominato dallo spagnolo che, in 33 minuti, concede un solo game al suo avversario per confermare il titolo già vinto lo scorso anno, peraltro sempre contro Medvedev.

Niente rivincita, dunque, per il russo e seconda vittoria consecutiva ad Indian Wells per Carlos Alcaraz che mantiene i 1000 punti in classifica vinti nella passata edizione, confermandosi al secondo posto dopo Novak Djokovic.

Per Sinner terzo posto nel ranking mondiale seguito da Medvedev con, tra i primi quattro leader, un distacco davvero irrisorio.

Ci si giocherà tutto, a questo punto, in quel di Miami, ferma restando l’assenza già annunciata di Djokovic.  

Info autore dell'articolo