A Miami Sonego combatte, ma non basta: passa Evans

Il set di vantaggio non è sufficiente a Lorenzo Sonego per chiudere contro Evans che si impone per 1-6, 6-3, 6-4

A Miami Sonego combatte, ma non basta: passa Evans che si aggiudica il match dopo due ore e mezza piuttosto combattute.

Peccato per il tennista torinese che nei tre precedenti incontri aveva sempre battuto l’inglese.

D’altro canto per come è andata la prima frazione di gioco, 6-1 per Lorenzo Sonego in poco più di mezz’ora, sembrava che anche questo match fosse già praticamente deciso.

Ma poi, dopo 5 game consecutivi persi, Daniel Evans tiene il servizio e, sotto 40-15, mette a segno anche il primo break del secondo set.

Si invertono i ruoli con l’inglese che domina fino al 5-2, accorciato dall’azzurro ai vantaggi dell’ottavo game.

Evans ha il servizio per pareggiare i conti e, senza troppi sforzi, finalizza il 6-3.

Si va al terzo con l’inglese ancora in vantaggio per 2-0; Sonny soffre ma tiene il servizio avvicinandosi all’avversario che, però, allunga sul 4-3.

Evans è perfetto al servizio così come ottime sono le reazioni di Lorenzo, deciso a rimanere in partita.

Sul 5-4 è il britannico a servire a a finalizzare l’incontro.

Il n° 43 al mondo incontrerà, ora, Christopher Eubanks

Info autore dell'articolo