A Miami Arnaldi conquista il suo 1° ottavo in un Masters 1000

Prosegue l’anno d’oro di Matteo Arnaldi che, grazie alla vittoria su Denis Shapovalov, accede al suo primo ottavo di finale in un Masters 1000

A Miami Arnaldi conquista il suo 1° ottavo in un Masters 1000 a suon di vittorie che, dopo Fils, Bublik, ora vedono “cadere” sul campo anche  Denis Shapovalov.

Prosegue così il suo anno magico, fra best ranking, record e speranze per un futuro sempre più roseo.

Intanto in quel di Miami è ricercatissimo dalla stampa internazionale, curiosa di scoprire qualcosa di più su questo giocatore italiano, compagno di squadra di quello Jannik Sinner ormai noto e stranoto a tutti.

Dal canto suo, Matteo Arnaldi, sorride, si concede alle interviste e trova anche il tempo di godersi una cenetta al ristorante con la fidanzata. 

Matteo Arnaldi – Denis Shapovalov terzo turno Miami Open

La partita di oggi lo ha visto subito in attacco con colpi profondi che hanno inchiodato sul fondo l’avversario.

Poi l’interruzione per pioggia e, alla ripresa, Matteo conferma il break di vantaggio e si porta sul 5-2 poi finalizzato 6-3.

Nel secondo parziale è ancora Arnaldi all’attacco con break che arriva nel quinto game .

Shapovalov, però, non molla e agguanta per il 5 pari riuscendo anche a portarsi in vantaggio.

La reazione del sanremese non si fa attendere e al tie break sono affidate le sorti di entrambi.

L’equilibrio fra i due fa salire la tensione fino al match point di Matteo e al balletto liberatorio finale per festeggiare l’ottima prestazione.

6-3 7-6 il punteggio con il quale Arnaldi si regala, primo fra gli italiani ancora in gioco, l’accesso agli ottavi di finale dove incontrerà Tomas Machac, giustiziere di quell’Andy Murray che ha sconfitto anche il nostro Berrettini.

Info autore dell'articolo