Berrettini in ascesa: supera Sonego ed è semifinale a Marrakech

Nel “Grand Prix Hassan II” Berrettini vince il derby per 6-3 7-6 su Sonego (n.4) e ritrova una semifinale ATP ad un anno e mezzo dall’ultima volta. 

Berrettini in ascesa: supera Sonego ed è semifinale a Marrakech , la prima in un torneo ATP dopo quel lontano ottobre 2022 in cui la raggiunse in quel di Napoli.

Il rientro dopo il prolungato stop sembra far bene al tennista romano che, passo dopo passo, sta cercando di recuperare la massima forma, e, nel frattempo, mette in tasca anche la wild card per Montecarlo.

Quello di oggi non era un derby scontato: Matteo e Lorenzo sono compagni di Davis, si conoscono da lungo tempo (fin da quando eravamo bambini, ha raccontato lo stesso Berrettini) e le sfide fra loro non sono di certo mancate (4-1 per il romano il bilancio).

Sulla carta Lorenzo Sonego era accreditato come testa di serie n° 4 del torneo, mentre Berrettini era presente a Marrakech grazie al ranking protetto. Il vento non ha di certo aiutato i due contendenti che mai fino ad oggi si erano incontrati sulla terra.

Berrettini – Sonego quarti di finale Marrakech

A partire subito in quarta è Matteo che si porta su un agevole 3-0 iniziale.

La palla esce bene dalla sua racchetta e la combinazione servizio- dritto sembra essere quella vincente. The Hammer è tornato, ci verrebbe da dire quando, in un attimo, il tabellone fa segnare 6-3 proprio per lui.

Nel secondo parziale c’è più equilibrio  fra i due che cercano in tutti i modi di restare in partita malgrado alcune disattenzioni da ambo i lati.

Si arriva al tie break con mini break di Berrettini per un 4-2 che, però, non è ancora abbastanza. Sonego, infatti, lo rimonta e passa sul 5-4, ma a quel punto il servizio del romano non perdona.

Sul match point, Lorenzo commette doppio fallo e consegna, dopo 1 h 40 minuti di gioco, l’incontro al suo amico e avversario con il quale non mancano l’abbraccio e i complimenti finali.

Per Matteo Berrettini ci sarà, ora, il vincente tra l’argentino Mariano Navone, n.60 ATP e l’australiano Aleksandar Vukic, n.67 del ranking.

Info autore dell'articolo