Inizio positivo per Nadal che a Barcellona vince su Cobolli

Rientro positivo per il campione spagnolo che, fermo da inizio anno, si è imposto per 6-2 6-3 su Cobolli con tanto di gesto da vero gentleman.

Inizio positivo per Nadal che a Barcellona vince su Cobolli in due set, ma mette subito le mani avanti sulla sua condizione fisica visto che:

“Non so come risponderà il mio corpo”

Ha detto infatti il campione in un centrale, che peraltro porta il suo nome, esaurito e trepidante per il ritorno in campo dell’amato giocatore.

Qui Rafa ha vinto 12 volte, ma anche in questo caso la prudenza la fa da padrona:

“Sono qui per divertirmi. Una vittoria è un buon inizio”

Ha commentato a fine match il Rafa Nazionale

Un Nadal che, contro Flavio Cobolli, ha giocato in modo prudente, soprattutto sul servizio che non è mai andato oltre i 170 Km/h.

Tuttavia i colpi c’erano, lo spin, la pesantezza di palla anche e quell’allure da grande del tennis pure; aggiungiamoci il tifo da padrone di casa ed ecco il mix che si è trovato di fronte un Flavio Cobolli forse un pò spiazzato, magari anche intimorito, di certo non ancora avvezzo, ma soltanto per esperienza che maturerà.

E’ bastata, dunque, 1 h e 25 minuti a Rafa Nadal per imporsi 6-2 6-3 sull’azzurro che, sul match point, è stato anche difeso da Rafa, causa tifoso pronto a gridare “Arrivederci Flavio” dagli spalti.

A quel punto Nadal, che doveva servire, si è fermato, ha scosso la testa e si è scusato con Cobolli per poi, da lì a poco, abbracciarlo a rete per i saluti di fine partita.

Il prossimo turno lo vedrà impegnato contro l’instancabile runner Alex De Minaur e da qui avremo già un ritorno sull’effettiva condizione fisica dello spagnolo.

Info autore dell'articolo