Ad Halle il 1° titolo sull’erba di Sinner

Vittoria in due set sull’amico Hubert Hurkacz per Jannik Sinner che acquista così fiducia in vista di Wimbledon

Ad Halle il 1° titolo sull’erba di Sinner che vince con un doppio tie break sull’amico Hubert Hurkacz.

Una prova non facile per il n° 1 al mondo che si è trovato di fronte un avversario poco incline ai timori reverenziali.

Hurkacz è andato subito all’attacco chiamando spesso a rete uno Jannik comunque concentrato e capace di allungare piano piano la durata dello scambio.

All’altoatesino non riesce la finalizzazione della prima palla break del match, così come succede, poco dopo, al polacco subito sistemato con tre ace di fila.

Il sostanziale equilibrio tra i due prosegue fino al tie break nel quale Sinner si aggiudica il mini break.

Si arriva sul 6 pari con il polacco alla ricerca del sorpasso, ma Jannik è bravo ad allungare sfruttando il servizio e chiudendo il set per 10 punti a 8.

Il n° 1 al mondo si fa forte dei suoi turni di battuta per dominare un Hurkacz comunque sempre sul pezzo e indomito nel provare ad attaccare.

Si arriva nuovamente al tie break, ma questa volta l’equilibrio tra i due si spezza grazie alla sicurezza con la quale Sinner si porta su un più che agevoli 5-1.

Da lì al trionfo finale è questione di pochi punti grazie ai quali Jannik Sinner conquista  il 1° titolo sull’erba e si aggiunge al successo della coppia Bolelli/Vavassori, vincente nel doppio.

“La vittoria mi dà fiducia per Wimbledon. La partita è stata molto tirata, ho vinto due volte al tie-break. Ho faticato con Struff, poi con Zhang sono andato meglio, ma la vittoria è molto importante per il resto della stagione.”

Ha dichiarato Jannik a fine incontro non prima di essersi sincerato sul risultato della compagna Anna Kalinskaya, impegnata nella finale di Berlino contro Jessica Pegula che, però, ha superato la russa in 3 set.

Info autore dell'articolo