Peccato per Sonego che si arrende a Kecmanovic

Si allontana per Lorenzo Sonego la possibilità di entrare in Top20 con la sconfitta di oggi al 4 set contro il serbo Kecmanovic

Peccato per Sonego che si arrende a Kecmanovic in quella che doveva essere la partita della vita. 

Sfuma, infatti, la possibilità per Lorenzo di entrare in Top20 e anche quella di vederlo in un potenziale quarto di finale tutto italiano.

In realtà l’azzurro, bisogna dirlo, è partito male, cedendo il servizio nel terzo game. Ha provato ad agganciare Kecmanovic, mettendo a segno 10 vincenti contro i 3 dell’avversario ma, malgrado le opportunità per rientrare non siano mancate (quattro palle break solo nel sesto gioco), è stato il serbo ad avere la meglio.

Nel secondo set, tanti gli errori di un Sonego nervoso, sopratutto con se stesso, che, però, è riuscito ad aggiudicarsi il tie break del pareggio.

Terzo parziale tutto per il serbo che, a forza, di Idemoooo allungava anche nel quarto set chiudendo l’incontro al secondo match point disponibile con affosso in rete da parte di Lorenzo.

Agli ottavi passa dunque Miomir Kecmanovic che, dopo 3 ore e 20, si aggiudica l’incontro con il punteggio di 6-4 6-7 6-2 7-5.

Adesso in campo anche Matteo Berrettini che proverà ad affrontare la furia spagnola del giovane Carlos Alcaraz.