Melbourne tricolore: anche Sinner ai quarti

Dopo Berrettini vince anche Jannik Sinner che regola Alex De Minaur in 3 set. E’ la prima volta dal 1973 che due italiani conquistano i quarti in uno Slam

Melbourne tricolore: anche Sinner ai quarti dopo una meravigliosa partita contro Alex De Minaur, regolato con il punteggio di 7-6 6-3 6-4 in 2 ore e 35 minuti.

Si conoscevano già i due ragazzi che, nel caldo pomeriggio australiano, hanno regalato un gran bel tennis ai 4.000 tifosi presenti sugli spalti.

Ma è stato Jannik Sinner a dominare e a incantare il pubblico con tanto di commento di Jim Courier secondo il quale l’italiano non solo gioca con la tranquillità, la forza e la lucidità di un veterano, ma è destinato a vincere tanti Slam.

Profezia che sembra avvalorata non solo dai risultati, ma anche da una farfalla che, a fine match, si è posata sul cappello di Jannik quasi come un presagio, diceva Jim Courier, di quello che l’italiano farà in un prossimo futuro.

E Jannik sorride compiaciuto dell’esperienza che sta maturando, dice, come giocatore ma anche come uomo.

Prossimo turno mercoledì con uno fra Stefanos Tsitsipas e Taylor Fritz che, a detta dell’azzurro, sono tutt’altro che semplici, ma prima appuntamento con il match di Matteo Berrettini che Jannik seguirà da tifoso visto che:

Seguire gli incontri di Matteo mi fa solo che piacere, perché mi piace sia come giocatore sia come ragazzo, come persona. “

E allora: forza ragazzi, fateci sognare!