Aus Open amaro per Nadal che esce per infortunio

Problemi all’anca, timeout medico e, nonostante tutto, lotta fino alla fine, ma è  Mackenzie McDonald a passare al terzo turno

Aus Open amaro per Nadal che esce per infortunio dal primo slam stagionale di cui, tra l’altro, era campione carica.

Visibilmente provato dal dolore, Rafa ha continuato a giocare e, nonostante fosse sotto di due set, ha tentato di rimanere in partita.

“Non ho neanche chiesto al fisioterapista se era il caso di ritirarmi perché conosco il mio corpo e sono abbastanza grande per prendere le mie decisioni. Non volevo ritirarmi e lasciare il campo perché ero il campione in carica. Ho cercato di andare avanti senza farmi male ancora di più, ma non riuscivo a correre e a colpire il rovescio”

Ha dichiarato Rafa Nadal al termine di un match che, come lui stesso ha ammesso, lo ha fortemente provato a livello mentale.

E la sua sofferenza, come dicevamo, era evidente al punto che la moglie Maria Francisca Perello, presente sugli spalti della Rod Laver Arena, si è vista asciugare le lacrime e rimanere con il volto teso ad attendere l’esito finale del match.

La moglie di Rafa, Maria Francisca Perello, si asciuga le lacrime sugli spalti

Un match strano, complicato da ambo le parti perché se è vero che Rafa non era l’atleta che conosciamo è anche vero che per Mackenzie McDonald non era semplice capire il gioco del suo avversario.

In campo c’era, infatti, un Rafa poco preciso, lento, passivo, fermo sulle gambe, falloso sul rovescio e totalmente nelle mani di un servizio che tirava a tutta forza senza nemmeno saltare sulle gambe.

Un Rafa che ti si stringeva il cuore guardare e che speravi gettasse la spugna onde evitare chissà quali altre complicazioni. 

E lui, testardo, ad andare avanti per la sua strada fino alla conferenza stampa nella quale ha descritto il suo stato d’animo con tre aggettivi: deluso, triste e stanco.

E partiamo proprio da qui, da quella stanchezza dettata da una situazione che ciclicamente si ripropone, così come lui stesso ha dichiarato:

“Era già un paio di giorni che avevo un fastidio, ma nulla di paragonabile a oggi. Non so ancora bene di cosa si tratta, se è un problema muscolare o articolare. In passato ho già avuto qualche fastidio all’anca, ma non mi sono mai sentito come adesso. È come se non potessi muovermi. “

Adesso ci saranno, dunque, gli esami di rito per capire di che cosa si tratta e poi la successiva riabilitazione e la lontananza, per chissà quanto, dai campi di gioco.

L’Australian Open di Rafa Nadal si conclude quest’oggi con la vittoria di  Mackenzie McDonald  per doppio 6-4 7-5 con una domanda che assilla tutti: sarà, quella odierna, la sua ultima apparizione in quel di Melbourne?

C’è chi giura, Sasha Zverev in primis, che Rafa potrebbe dare l’addio al tennis giocato dal suo tempio, ovvero da quel Roland Garros che per ben 14 volte lo ha incoronato campione.

Sarà davvero così? Nel frattempo il nostro in bocca al lupo a Rafa Nadal: Ánimo campeón!

Info autore dell'articolo