IBNL Roma: la vittoria di Pliskova , partita come sfavorita | Real Tennis
Real Tennis

IBNL Roma: la vittoria di Pliskova , partita come sfavorita

IBNL Roma: la vittoria di Pliskova

IBNL Roma: la vittoria di Pliskova segna la ritrovata forma della giocatrice ceca alla quale nessuno dava delle chance.

IBNL Roma: la vittoria di Pliskova è quanto di meno convenzionale si potesse pensare all’inzio di questa edizione del torneo al Foro Italico.

Nemmeno lei ci credeva così come si evince dalle parole pronunciate dalla stessa giocatrice, dopo la vittoria odierna:

 “E’ una sensazione fantastica, soprattutto perché nessuno mi dava davvero chance per questo torneo, io per prima” 

Karolina Pliskova che arrivava a Roma con una sola partita vinta sulla terra, ha battuto, insomma, Johanna Konta e da domani salirà di ben 5 posizioni nel ranking andando ad insidiare il vertice, ancora della Osaka.

A Carolina, debilitata per lungo tempo da un virus, è bastata un’ora e 25 per sbarazzarsi della britannica, battuta con un punteggio di 6/3 – 6/4.

Grande festa in casa Pliskova, dunque, soprattutto se si tiene in considerazione che la sua allenatrice è Conchita Martinez, quattro volte vincitrice qui a Roma e, da spagnola, naturalmente esperta di terra rossa.

Il percorso di Karolina per giungere a questo trofeo è passato attraverso  Tomljanovic, Kenin, Azarenka, Sakkari e Konta, con un solo set lasciato per strada contro Azarenka, l’unica che l’abbia messa davvero in difficoltà.

Per Pliskova quello di oggi è il trofeo numero 13 su 25 finali disputate.

A questo punto sarebbe lecito domandarle come si sente in ottica Roland Garros, fermo restando la sua più che esplicativa dichiarazione rilasciata nel post incontro:

Devo andare con la convinzione di poter vincere Parigi e anche che il mio tennis sia adatto alla terra. Voglio mettere il 100% e darmi la possibilità di arrivare in fondo al torneo. 

IBNL Roma: la vittoria di Pliskova quanto mai inaspettata segna io ritorno della giocatrice che, come dichiarato, è pronta a ripartire da questo prestigioso trofeo.