A Parigi, nessun problema per Nadal contro Thompson

Esordio tranquillo per Rafa Nadal contro Jordan Thompson battuto in tre set con un triplo 6-2. Per lui ci sarà, ora, Moutet che ha sconfitto Wawrinka

A Parigi, nessun problema per Nadal contro Thompson, battuto in tre set con il punteggio di 6-2 6-2 6-2 in 2 ore e poco più di gioco.

Sceso in campo con l’incognita infortunio post Roma, Rafa non ha avuto problemi ad imporsi sul 28enne australiano, forse poco avvezzo alla terra del Chatrier.

Difficile dire se Rafa sia effettivamente nel pieno della forma, perché l’avversario di oggi non è mai riuscito ad impressionarlo più di tanto.

E così lo spagnolo ha potuto dare il via alla sua serie, a tratti devastate, di top spin da fondo campo ai quali si è aggiunta una buona percentuale di servizio e persino qualche discesa a rete.

Un leggero tentennamento dello spagnolo si è avuto a inizio terzo set quando, forse per un calo di concentrazione, forse per un vano tentativo di far breccia di Thompson, si è visto un buon livello di tennis da entrambe le parti.

Tutto rientrato dopo il break al quinto game di Rafa che, da quel 3-2 è andato a servire per il match e, sul 40-30, la palla dell’australiano si ferma in rete, spegnendo, così, il suo ultimo colpo del match.

Incontro finito con triplo 6-2 di Rafa Nadal che, al suo 18° Roland Garros di fila, è stato salutato a gran voce dal pubblico gratificato dalle parole dello spagnolo che, ha commentato:

“Mi alleno ogni giorno per migliorare e per riuscire, ogni anno, a partecipare al Roland Garros”.

Buona la prima per Rafa che ora incontrerà il francese Coretin Moutet, giustiziere di uno Stan Wawrinka ancora in fase di recupero ma comunque ottimo nel primo set vinto per 6-2 e poi non abbastanza in forma per reggere gli ulteriori 6-3 7-6 6-3 del giovane transalpino.