All’asta per beneficenza la maglia di Andy Murray

All’asta per beneficenza la maglia di Andy Murray indossata nella finale di Wimbledon. I proventi raccolti andranno all’Associazione For Malaria UK

All’asta per beneficenza la maglia di Andy Murray indossata nella finale di Wimbledon, torneo vinto dal tennista scozzese.

Gestita da CharityStars, organizzazione che aiuta le associazioni benefiche nel fund raising, l’asta si è completata dopo 13 giorni di programmazione e ben 90 offerte.

L’offerta vincente è pari a 10.000 $ che saranno versati all’Associazione Malaria No More UK, sostenuta da Andy Murray dal 2009 e promossa dallo stesso attraverso una patch applicata sui pantaloncini indossati nel corso di tutto il torneo di Wimbledon.

La malaria è una malattia che miete ancora numerose vittime, ma che può essere prevenuta per mezzo di appositi vaccini. I più colpiti restano ancora i bambini e le donne incinta, soprattutto in Africa.

Helen Mabberley, responsabile della raccolta fondi di Malaria No More UK, ha ringraziato pubblicamente il tennista scozzese: “Siamo immensamente grati ad Andy Murray per averci donato la maglietta vincente di Wimbledon e a CharityStar per aver gestito l’asta online in concomitanza con il secondo trionfo di Andy a Wimbledon. Il risultato straordinario di questa asta ci aiuterà nella nostra costante missione a sconfiggere questo killer globale che è la malaria“.

All’asta per beneficenza la maglia di Andy Murray che si conferma un vincente anche in termini di sensibilità.