Nadal in prima linea nell’alluvione di Maiorca

Campione d’umanità Rafa Nadal che, in seguito alla pesante alluvione che ha colpito Maiorca, ha spalato fango e concesso aiuto.

Nadal in prima linea nell’alluvione di Maiorca

Non si è limitato a twittare il suo dispiacere per quanto stava succedendo a Maiorca; Rafa Nadal è sceso in prima linea ad aiutare i suoi  conterranei colpiti dall’alluvione che ha sconvolto l’isola causando almeno dieci morti, danni e diverse persone senza casa.

Tweet_Rafa_Nadal

Le piogge torrenziali cadute sull’isola di Maiorca nelle ultime ore, hanno creato ingenti danni e il numero 1 al mondo si è reso disponibile ad ospitare chi dovesse essere rimasto senza casa nella sua Accademia Tennis.

La risposta alla richiesta d’aiuto da parte della protezione civile, ha visto Rafa mettersi a disposizione non solo con l’offerta di ospitalità nella sua Accademia, ma andando in prima persona a spalare fango nelle zone colpite dall’alluvione.

Il bilancio della situazione è veramente pesante con: almeno dieci persone annegate e un bambino di cinque anni disperso. Ingenti i danni anche alla viabilità e alle case.

Si contano almeno 200 persone sfollate dalle loro abitazioni e un centinaio delle quali ha accolto l’invito di Rafa Nadal per farsi ospitare presso l’Accademia di Manacor.

Nadal in prima linea nell’alluvione di Maiorca , dunque, a simbolo di quanto un numero 1 come lui non lo sia solo a livello sportivo, ma anche e soprattutto a livello di umanità.