Matteo Renzi e la finale US Open Pennetta-Vinci: polemiche a non finire

Renzi_Vinci_Pennetta_UsOpen_New_York_2015

Un fuori programma del Presidente del Consiglio Matteo Renzi che vola a New York per la finale US Open fra le italiane Pennetta e Vinci, scatena le polemiche dei colleghi, ma non solo.

New York – Una finale che non ti aspetti, quella dello US Open 2015, con Flavia Pennetta opposta a Roberta Vinci e, dunque, un’occasione ghiotta, forse addirittura irripetibile, per festeggiare i patri colori.

Occasione che il Premier, Matteo Renzi, ha colto al volo annullando l’impegno preso con la Fiera del Levante a Bari per volare, in compagnia del presidente del Coni Giovanni Malagò, in quel di New York.

Fatti che hanno scatenato le immediate polemiche di colleghi, ma non solo.

Il popolo del web si è infatti scatenato allineandosi ora ai commenti in negativo di esimi esponenti dell’opposizione renziana, ora smorzando i toni come ha fatto sia il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, “Renzi va a festeggiare la Puglia a New York“, sia l’ex governatore, Nichi Vendola che ha twittato “Comunque vada @usopen di #Tennis…vince la #Puglia!“, sia, ancora, il Sindaco di Bari Antonio Decaro, per il quale “Stasera, comunque vada, vincerà l’Italia, vincerà la Puglia!“.

Commenti che non hanno smorzato la polemica, soprattutto, dicevamo, fra gli esponenti dell’opposizione che, cominciando  da Matteo Salvini, leader della Lega, commentano così: “Visto che le tenniste sono due pugliesi, Renzi vada in Puglia per vedere le condizioni di lavoro e i problemi dell’agricoltura pugliese“.

Dello stesso avviso  il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri:  Che la finale Vinci-Pennetta a New York sia un grande momento per l’Italia è evidente. Che il presidente del Consiglio voli lì per l’ennesimo spot pubblicitario a spese del contribuente, disertando un impegno istituzionale al Sud, è tipico del personaggio“.

Anche a Renato Brunetta non è andato giù il volo di Stato di Renzi a New York tanto che ha dichiarato: “Renzi è uno che scommette win-win, va a farsi comunque lo spottone. Chiunque vinca sarà un successo. Viva Pennetta, viva Vinci, abbasso Renzi l’opportunista“.

Più pacato il tono di Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria e consigliere di Forza Italia, il quale ammette: “Anche io tifo per l’#Italia agli #USOpen2015 ma si può fare anche senza volare a New York #vincipennetta “.

Polemiche proseguite sul web con commenti (tanti) di semplici cittadini,  che si sono tramutate in sberleffo quando la foto del Presidente del Consiglio Matteo Renzi in compagnia di Malagò, del Presidente della Federtennis Binaghi e delle due finaliste ha fatto il giro del mondo con la bandiera italiana messa al contrario. (v foto)

Svista prontamente corretta, ma tant’è. 😉

One thought on “Matteo Renzi e la finale US Open Pennetta-Vinci: polemiche a non finire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.