WTA FINALS: WOZNIACKI VINCE SU RADWANSKA; KVITOVA SU SHARAPOVA - Real Tennis
Real Tennis

WTA FINALS: WOZNIACKI VINCE SU RADWANSKA; KVITOVA SU SHARAPOVA

Caroline_Wozniacki_Singapore_14

Caroline_Wozniacki_Singapore_14

Continua la striscia positiva per Caroline Wozniacki che regola anche la Radwanska, mentre Sharapova, perdente dalla Kvitova, è a un passo dall’eliminazione

SingaporeCaroline Wozniacki ce la mette tutta e i risultati sono lì a confermarlo. Dopo l’ottima prestazione contro Sharapova, la danese regola, infatti, anche la Radwanska. Sharapova, invece, subisce gli attacchi della Kvitova rischiando grosso in termini di qualificazione per le semifinali.

WTA FINALS: WOZNIACKI – RADWANSKA 7-5 6-3

Equilibrato e bello da vedere il match tra le due tenniste che, con gioco molto simile, si sono affidate poco al servizio (9 i break a fine incontro) e molto, invece, agli scambi da fondo.
Nel primo set parte meglio la Radwanska che si avvantaggia sul 2-0 ma poi commette errori banali e, alla fine, permette a Wozniacki di aggiudicarsi il parziale.
Nel secondo set è la danese che alza l’asticella riuscendo a mantenere alto quel di mix di concentrazione e freddezza che le consente di strappare il servizio all’avversaria sul 4-3 raggiungendo, di lì a poco, la seconda meritata vittoria nelle Wta Finals.

WTA FINALS: SHARAPOVA – KVITOVA 6-3 6-2

Non deve essersi ancora ripresa dalla maratona contro Wozniacki, Maria Sharapova che, quest’oggi, ha subito da Petra Kvitova un secco 6-3 6-2 rimediato in poco più di un ora e un quarto.
Nel rpimo set è la siberiana ad avere la meglio guidando per 2 giochi a 0. Traguardo che segna, però, l’inizio del match per la Kvitova, ottima da fondo, precisa nei colpi e al limite della perfezione sul servizio.
In poco più che mezz’ora Petra si porta a casa, infatti, il primo parziale e inaugura il secondo con un perentorio 5-0. Moto d’orgoglio per Sharapova che chiude a suo favore due giochi per poi arrendersi al bel gioco dell’avversaria.

Rischia grosso adesso Sharapova che dovrà dare il meglio di sè domani contro “l’osso duro” Radwanska.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.