Cincinnati: è ancora Serena Williams

serena_williams_realtennis

L’ invincibile Serena Williams si impone sulla Halep e vince anche a Cincinnati.

Cincinnati – Un ruolino di marcia indiscutibile quello di Serena Williams che, su 50 incontri disputati nel 2015, ne ha vinti ben 48!

Stando alle statistiche era facile ipotecare il suo trionfo anche in quel di Cincinnati, un po’ meno sapendo che dall’altra parte della reta l’attendeva una solida Simona Halep, tornata quest’oggi al numero 2 della ranking WTA.

Simona Halep era partita, infatti, in quarta portandosi avanti 3 giochi a 1 sull’americana.

Peccato che da quel momento in poi la Williams abbia tirato fuori la grinta e la determinazione che la contraddistinguono rifilando alla rumena 5 giochi di fila e un comodo, per la psicologia, 6/3.

Dimentica dei problemi al gomito che, diceva lei in conferenza stampa, minavano il suo servizio, la statunitense si è aggiudicata punti su punti sfruttando i micidiali missili della sua battuta con una statistica di ben 15 ace a fine incontro!

Senza dubbio ammirevole l’impegno della Halep che, su consiglio del coach, prova ad alzare la testa sui servizi della Williams e non si perde d’animo anche quando l’americana lancia sferzate di dritto a tutto campo.

Risponde la Halep, attacca e, laddove possibile, mette una pezza ai colpi della Williams tanto da arrivare al tie break nel secondo set. Ma qui a far la differenza sono i nervi saldi della Williams che, a un passo dal match point con una prima sbagliata, una seconda deboluccia e una Halep su tutte le palle, riesce ad imporsi costringendo all’errore l’avversaria su una smorzata finita in rete.

Bella finale quella di Cincinnati: brava Simona Halep ma semplicemente fantastica Serena Williams che, con un 6/3 7/6(5), si invola ora alla potenziale conquista del Grande Slam in quel di New York.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.