Fuori la Errani a Charleston. Giorgi finale a Katowice

Fuori la Errani a Charleston per mano della Vesnina, mentre Camila Giorgi raggiunge la sua terza finale consecutiva a Katowice

Fuori la Errani a Charleston dove è in scena il Volvo Car Open, torneo Wta Premier dotato di un montepremi di 687.900 dollari e giocato su terra verde.

Sara si è giocata le sue carte contro la qualificata Elena Vesnina, partita un pò in sordina, ma poi cresciuta nel corso dei game.

Errani è partita forte, infatti, e ha sempre fronteggiato i rischi presi da un’avversaria, è il caso di dirlo, veramente “in palla”.

Primo parziale a favore della russa chiuso con un 6/4 e secondo set risolutivo al settimo gioco col break dell’azzurra, che una volta andata sul 4-3,  aggredisce a suo modo la Vesnina e risponde al primo set perso con un 6-4.

Si ricomincia perfettamente in parità, ma a questo punto Vesnina non sbaglia più nulla, attacca, rischia e trova alcune righe decisive a suo vantaggio.

Errani si chiude in difesa, ma la buona sorte è dalla parte della russa che, come dicevamo, trova angoli e linee al limite del fortunato.

Sul 5-2 Vesnina, Sara è già con la testa agli spogliatoi tanto che reagisce male anche ai consigli del suo caoch, rientra in campo e serve per tentare l’allungo che, purtroppo, non le riesce.

Doppio fallo Errani sul 15/30, errore di rovescio per il 15/40 e Vesnina che chiude l’incontro al secondo match point disponibile. Per Elena Vesnina, numero 85 Wta, passata attraverso le qualificazioni, è finale.

Fuori la Errani a Charleston e Vesnina in finale grazie alla vittoria in due ore e 20 con il punteggio di 6-4 4-6 6-2.

Giorgi finale a Katowice

Camila Giorgi, invece, raggiunge la sua terza finale consecutiva in quel di Katowice dove affronterà  la slovacca Dominika Cibulkova, numero 53 Wta e ottava testa di serie del torneo, che ha battuto in semifinale 7-5 6-0, in un’ora e 23 minuti di gioco, la francese Pauline Parmentier.

Camila aveva già raggiunto la finale di questo torneo nel 2014 e nel 2015 senza, purtroppo, riuscire a vincere.

Speriamo sia questa la volta buona!