Fuori la Giorgi a Stoccarda

Fuori la Giorgi a Stoccarda, il torneo scelto dalla maceratese al posto dell’impegno con le compagne azzurre in Fed Cup

Fuori la Giorgi a Stoccarda, il torneo giocato su terra indoor con un montepremi da 610.000 Euro e passa che la marchigiana aveva scelto, non senza polemiche, al posto dell’impegno in Fed Cup che ha poi visto le compagne azzurre perdere 4-0 dalla Spagna e retrocedere nella Serie B mondiale.

Fatto sta che Camila Giorgi, ripescata dalle qualificazioni come lucky loser per il forfait della Errani, è stata sconfitta, al primo turno, dalla tedesca Annika Beck, giocatrice con un ranking di poco più basso rispetto a quello di Camila: 41 contro 49.

Simili le caratteristiche delle giocatrici e simile anche la tattica di gioco in un match che non ha brillato per spettacolarità malgrado, comunque, l’ottima preparazione di entrambe.

Tra un colpo da fondo e l’altro, la differenza l’hanno fatta, dunque,  i dettagli; la Beck ha sbagliato meno ed è riuscita nel compito di salvare tutte e 7 le palle break, al contrario di Camila  che, invece, ne ha regalate 6 su 17 perdendo, così, terreno sull’avversaria. Peccato.

Fuori la Giorgi a Stoccarda, dunque, con un punteggio di 6/4 6/2 a favore della Beck.

Sempre a proposito di giocatrici italiane, non va meglio a Karin Knapp che, unica azzurra in tabellone a Istambul, ha perso al primo turno dalla cinese di Taiwan Su-Wei Hsieh.

La Knapp, dopo aver vinto il primo parziale in recupero, ha ceduto il secondo dove conduceva per 5-3 e si è letteralmente lasciata andare subendo la bellezza di sette giochi consecutivi.

Nel terzo e decisivo set, Karin non è riuscita ad imporre il suo gioco vuoi anche per il fatto che rientrava dal lungo stop per infortunio ed era, dunque, alla sua terza uscita stagionale.

Il punteggio finale dell’incontro Karin Knapp – Su Wei Hsieh ha visto trionfare la cinese per  6-7 (3) 7-5 6-1, dopo due ore e 23 minuti di gioco.